© 2023 by EDDIE BAKER. Proudly created with Wix.com

   Rispettando anche la tagliente essenzialità letteraria di Stevenson, la nostra versione musical disegna in maniera netta e ben caratterizzata i vari personaggi e gli eventi della storia, proponendo una messa in scena dinamica e scorrevole. La musica fonde momenti sinfonici e orchestrali, che ricordano quelle sonorità tipiche delle produzioni cinematografi che del genere d’avventura, con il suono fresco e moderno del pop-rock. Una musica che accompagna i momenti più intensi dello spettacolo evidenziandone tensione, serenità ed energia a seconda delle scene. Ma anche una musica cantabile, che si memorizza facilmente e che è in grado di coinvolgere lo spettatore. L’impianto scenico fornisce una cornice artistica di ampio respiro ai movimenti degli attori e dei ballerini. Calati nel contesto scenico di una scenografi a dall’impostazione simbolista ma al contempo molto contaminata da aspetti realisti, gli attori si muovono in uno spazio disegnato in maniera essenziale e completa allo stesso tempo. Lo spettatore si ritrova di fronte ambientazioni chiare e definite ma che, in maniera stilizzata e artistica, rappresentano un’estensione perfetta dei messaggi che il testo si prepone di comunicare. Le luci danno fondamentale rilievo a una delle caratteristiche che in ambito letterario caratterizzano fortemente lo stile di Stevenson: il colore.

   L’importanza del risalto cromatico, di ritagliare ciò che è importante fuori dal contesto e farlo emergere al momento giusto, ha guidato il nostro utilizzo della luce, che diventa un elemento artistico importante, motivo di stupore e coinvolgimento non solo per gli spettatori più giovani. Così come l’opera originale è mossa da un profondo impulso alla positività, anche il nostro spettacolo risulta essere, nel complesso, un grande messaggio artistico e morale di positività. Un ritorno alla fanciullezza, attraverso mappe di tesori e combattimenti con le spade, navi e isole sperdute nell’oceano. Una trasposizione scenica del messaggio che ha mosso la mano di un grande autore con Robert Louis Stevenson nella scrittura di questa meravigliosa storia senza tempo: il brusco ritorno alla semplicità come unico modo per raggiungere la felicità.